PARTINICO. Asili Nido. L’assessore Pennino risponde alla CGIL. “amministrazione pronta a varare delibera concordata nei tavoli di concertazione”

Federico Orlando

“Per più di dieci anni il servizio degli asili nido comunali è stato gestito senza alcun criterio di sostenibilità  economica per l’ente, grazie ad una politica complice che ha portato il comune al dissesto. E’ strano che la CGIL, assente ai tavoli di concertazione, dove è stato concordato il percorso sull’apertura dell’asilo nido, intervenga a gamba tesa sull’ argomento”. L’assessore ai Servizi Sociali Rosi Pennino,  risponde così al comunicato diffuso ieri della CGIL. “Sulla questione è stato convocato anche un tavolo tecnico permanete con le forze sociali e i capigruppo consiliari. Ogni passaggio ha avuto il massimo di condivisione con tutti gli attori in campo: sindacali e politici. L’amministrazione ha partecipato al bando regionale rivolto agli asili nido comunali nei comuni in dissesto e pre –dissesto.  Se questo progetto da 150 mila euro  verrà finanziato, avremo gli strumenti per tamponare nel breve termine le garanzie occupazionali per le lavoratrici della cooperativa che hanno gestito il servizio per 20 anni  – sottolinea ancora l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Partinico. La giunta comunale si appresta a varare una delibera  calibrata, come disciplinato dal TUEL, con criteri stabiliti per i comuni in dissesto  che prevede un avviso pubblico per l’apertura di un asilo nido / spazio giochi, nella zona sanitaria, gestito dal Comune. Ci auguriamo che lo spazio giochi intercetti il favore dei genitori e che raccolga un numero adeguato di utenti per restare aperto. Diversamente l’amministrazione ha il dovere di ragionare, senza paraocchi ideologici, e in piena  condivisione con le forze politiche in consiglio comunale, su un percorso sostenibile che permetta di tenere aperta la struttura”.

Federico Orlando

Giornalista. Da giovanissimo inizia a scrivere per il giornale "L'ORA" iscritto all'Ordine dei Giornalisti nell'83 trasforma la passione in lavoro, grazie all'emittente privata TV7 Partinico di cui diventa il Direttore.
Per diversi anni lavora anche nella redazione di un'altra Tv privata "Teleoccidente" dal 2005 al 2015 fa il corrispondente per la Sicilia per il Network nazionale "Canale Italia".
Nel 2000 crea "il Siculo" mensile di approfondimento giornalistico che nel 2004 ha trasformato in Sito web.
Oggi è responsabile dell'informazione della più grande radio privata siciliana "Primaradio", per la quale cura la trasmissione quotidiana "l'Orlando Furioso"
Federico Orlando
In the news
Load More