PARTINICO. Il Sindaco sempre più solo

Federico Orlando

Crisi sempre più nera

Crisi sempre più nera per il Sindaco di Partinico, mentre il paese continua a regredire sia dal punto di vista strutturale che sociale, la sua maggioranza, continua a perdere pezzi. L’ultimo in ordine di tempo ha lasciare il Sindaco Maurizio De Luca, è il consigliere Gianfranco Lo Iacono, che da oggi entra a far parte dell’Udc, dopo l’esperienza con Diventerà Bellissima, durata meno di un anno.

La scelta di Lo Iacono, assume una rilevanza notevole dal punto di vista politico, perchè lui, dopo essere stato uno dei più convinti assertori del tanto decantato “Progetto di Città” del candidato De Luca, dopo aver difeso a spada tratta quella candidatura ed averlo fatto anche nel modo guasconesco che lo contraddistingue, adesso ha capito di aver sbagliato e da persona intelligente lo ammette, chiedendo anche scusa sui social per aver illuso inconsapevolmente, anche i suoi elettori.

9 mesi di nulla

Credevo in questa persona e credevo nel progetto che la coalizione ha presentato in campagna elettorale. Mi sono accorto sin da subito però che qualcosa non andava, ho aspettato, ho difeso pubblicamente la mia scelta, ma oggi mi sono reso conto di essermi illuso.

Sono trascorsi più di nove mesi e viviamo nel più assoluto immobilismo, questo Sindaco non ascolta nessuno ma non fa neppure di testa sua, di conseguenza non si fa nulla. Ho aspettato, mi sono illuso, ma adesso il vaso è traboccato, ho il dovere di provare a far qualcosa di buono per il paese, per gli elettori che mi hanno dato fiducia, di conseguenza non posso più lasciarmi travolgere in quest’immobilismo che sta trascinando Partinico in un baratro più profondo in cui lo ha lasciato la precedente amministrazione”.

Non aveva creduto

Ammettere di aver fatto una scelta sbagliata, fa onore al Consigliere Gianfranco Lo Iacono che raddoppia la dose e puntualizza che: Non ho voluto credere, sia durante la campagna elettorale che in questi ultimi nove mesi, a chi mi diceva che chi è avvezzo al tradimento difficilmente cambia abitudini, ma ho dovuto constatare, a mie spese che chi lo diceva aveva pienamente ragione. Io non posso tradire i miei ideali, per questo preferisco ammettere di aver sbagliato, ma l’ho fatto in assoluta buonafede e ricominciare a ripercorrere la strada che ha contraddistinto la mia storia politica, una strada che dovrebbe portare ad un reale cambiamento in positivo del nostro paese”.

Verso la sfiducia

Secondo il Deputato Regionale dell’Udc, Vincenzo Figuccia, che da oggi può contare su tre Consiglieri comunale a Partinico, Salvatore D’Angelo, il presidente Margherita Italiano oltre a Lo Iacono, il destino politico del Sindaco de Luca è segnato: Se il capogruppo di Diventerà Bellissima, fa la scelta di passare all’Udc, evidentemente ci sono dei motivi fondati, di certo c’è che nulla del programma del Sindaco, che anche noi avevamo sottoscritto in campagna elettorale è stato portato aventi, il paese è alla deriva. Ne io ne il consigliere Lo Iacono abbiamo lasciato la maggioranza perchè siamo impazziti, siamo semplicemente testimoni di nove mesi di nulla. Un dato con il quale fare i conti il preambolo indiscutibile di una sfiducia che appare in questo momento inevitabile”.

Federico Orlando

Giornalista. Da giovanissimo inizia a scrivere per il giornale "L'ORA" iscritto all'Ordine dei Giornalisti nell'83 trasforma la passione in lavoro, grazie all'emittente privata TV7 Partinico di cui diventa il Direttore.
Per diversi anni lavora anche nella redazione di un'altra Tv privata "Teleoccidente" dal 2005 al 2015 fa il corrispondente per la Sicilia per il Network nazionale "Canale Italia".
Nel 2000 crea "il Siculo" mensile di approfondimento giornalistico che nel 2004 ha trasformato in Sito web.
Oggi è responsabile dell'informazione della più grande radio privata siciliana "Primaradio", per la quale cura la trasmissione quotidiana "l'Orlando Furioso"
Federico Orlando
In the news
Load More