Danilo Dolci, raccontato in Filastrocche

Federico Orlando

Le Filastrocche

“U Zu Natale era un vecchio contadino, coltivava la terra ogni giorno di buon mattino. Tra le sue mani stringeva sempre una zappa, pure per le feste: dal lavoro duro non si scappa! Con i suoi amici guardava sempre il cielo, aspettavano qualcosa che adesso qui ti svelo. L’acqua chiedevano al Padre Eterno, in quei mesi estivi che da noi sono un inferno. Per irrigare i campi ce n’è sempre bisogno, senza quella non cresce nulla… neanche per sogno! Danilo, che sapeva ascoltare, gli chiese allora cosa si potesse inventare per avere acqua in gran quantità anche nei periodi di forte siccità. Una specie di grande bacile per dar tregua alla nostra bile !

Una geniale intuizione

Questo è il modo in cui in un libro, viene raccontato uno dei momenti più importanti della vita di Danilo Dolci, quando Danilo decise di costruire la Diga Jato. L’idea geniale, di raccontare con delle filastrocche i momenti più significativi della vita del sociologo triestino trapiantato in Sicilia, a Trappeto e Partinico, è venuta a Vincenzo Di Paola, un insegnante che da bambino a conosciuto Danilo Dolci e Vanessa Leone, che da mamma perspicace, ha scritto un libro di successo per bambini, inventandosi il personaggio di Momò.

Editore Navarra

Il loro modo diverso di raccontare Danilo Dolci, è piaciuto all’editore Ottavio Navarra, che non si è lasciato sfuggire l’occasione per trasformare il racconto di Vincenzo Di Paola e Vanessa Leone in una pubblicazione per bambini, illustrato da Rosalia Di Maggio. Il Libro, “Come Ape e Fiore, sui passi di Danilo Dolci”, potrebbe anche essere usato dal punto di vista didattico, per iniziare i bambini più piccoli alla conoscenza di un personaggio che ha fatto la storia della povera Sicilia del dopoguerra.

Uso didattico

Per la sua facilità di lettura e per il tema di fondo molto importante dal punto di vista culturale, “Come Ape e Fiore” potrebbe di fatto diventare uno strumento in mano agli insegnanti, che oggi sono tornati a svolgere un grande lavoro educativo che purtroppo non sempre viene recepito e seguito dalle famiglie, per far conoscere Danilo Dolci ai bambini.

Federico Orlando

Giornalista. Da giovanissimo inizia a scrivere per il giornale "L'ORA" iscritto all'Ordine dei Giornalisti nell'83 trasforma la passione in lavoro, grazie all'emittente privata TV7 Partinico di cui diventa il Direttore.
Per diversi anni lavora anche nella redazione di un'altra Tv privata "Teleoccidente" dal 2005 al 2015 fa il corrispondente per la Sicilia per il Network nazionale "Canale Italia".
Nel 2000 crea "il Siculo" mensile di approfondimento giornalistico che nel 2004 ha trasformato in Sito web.
Oggi è responsabile dell'informazione della più grande radio privata siciliana "Primaradio", per la quale cura la trasmissione quotidiana "l'Orlando Furioso"
Federico Orlando
In the news
Load More