PARTINICO. Intervista al Commissario Rosario Arena

Federico Orlando

Un colonnello al Comando

Rosario Arena ha 60 anni è un ex colonnello della Guardia di Finanza, è stato comandante provinciale a Ragusa e responsabile del Gico e della Sezione riciclaggio a Catania. Lo scorso mese di Giugno ha ricevuto, dal Presidente della Regione, l’incarico di Commissario straordinario del Comune di Partinico. Rosario Arena avrebbe dovuto amministrare il Comune, in collaborazione con il Consiglio Comunale, rimasto in carica, ma sin dai primi giorni è apparsa evidente un’incompatibilità caratteriale con i rappresentanti del Popolo partinicese. Malgrado le discussioni non del tutto amichevoli con i consiglieri comunali, Rosario Arena, continua imperterrito per la sua strada e sottolinea che lui il commissario straordinario lo ha fatto pure a gela, in situazioni non meno complicate di Partinico.

Duri contrasti con il Consiglio

La prima impressione di Rosario Arena è quella di un uomo molto ligio al dovere, addirittura stimolato dalle contrarietà. Probabilmente più è contrastato nelle sue scelte più va avanti con le sue idee. In una realtà come quella di Partinico, dove le regole sono spesso un dettaglio trascurabile, dove negli anni si è incancrenita una tacita complicità tra cittadini ed amministratori, della serie, tu votami ed io ti lascio in pace, che arrivi qualcuno, per giunta estraneo, che vuole far applicare le regole, difficilmente viene accettato.

E’ possibile pure che, essendo stato un militare, che per molti anni ha comandato e dettato lui le regole agli altri, Rosario Arena mal sopporta che qualcuno provi a contrastarlo e possibilmente lascia poco spazio al confronto e magari per questo, ha avuto degli scontri sostenuti con diversi Consiglieri comunali.

Le regola e cui nessuno è abituato

Alla base però c’è una grande verità. A Partinico da molti anni vige l’anarchia, molti, cittadini, ma anche rappresentanti delle istituzioni, hanno fatto quello che hanno voluto.

Non è un caso che l’abbandono dei rifiuti anche oggi sembra irrisolvibile, che la circolazione è caotica, che non esiste il decoro urbano, che il Palazzo comunale è stato un porto di mare, che le tasse comunali sono un fastidio trascurabile, che i cani randagi proliferano e che a quelli domestici si permette di sporcare dappertutto. Alcune incongruenze che sarebbero regolate da leggi ben precise che a Partinico però non sono state applicate. Addirittura, questo potrebbe sembrare un dettaglio insignificante, ma non lo è, a Partinico si fuma pure nei locali del Comune durante i Consigli Comunali.

Deve prevalere il buonsenso

La polemica tra il Commissario ed i Consiglieri comunali, continua e si infiamma ogni giorno di più. Non voglio entrare nel merito delle ragioni, ma partendo da un dato inequivocabile, cioè che sia i Consiglieri che il Commissario hanno un obiettivo comune, migliorare la situazione di Partinico, penso che il contrasto tra le parti, nasca dai metodi che il Commissario sta applicando.

Mi chiedo allora, considerato che il metodo permissivo, al quale a Partinico si è abituati, ha portato il paese alle attuali condizioni di disastro, è possibile che la fermezza, il regime quasi militaresco dello stile Arena possano servire a cambiare qualcosa o almeno a dettare l’imput per il cambiamento, che ormai è l’unica prerogativa per riportare Partinico in condizioni di normalità ? C’è una sola certezza, la situazione è molto delicata credo che debba prevalere, in qualsiasi modo, il buonsenso.

Federico Orlando

Giornalista. Da giovanissimo inizia a scrivere per il giornale "L'ORA" iscritto all'Ordine dei Giornalisti nell'83 trasforma la passione in lavoro, grazie all'emittente privata TV7 Partinico di cui diventa il Direttore.
Per diversi anni lavora anche nella redazione di un'altra Tv privata "Teleoccidente" dal 2005 al 2015 fa il corrispondente per la Sicilia per il Network nazionale "Canale Italia".
Nel 2000 crea "il Siculo" mensile di approfondimento giornalistico che nel 2004 ha trasformato in Sito web.
Oggi è responsabile dell'informazione della più grande radio privata siciliana "Primaradio", per la quale cura la trasmissione quotidiana "l'Orlando Furioso"
Federico Orlando
In the news
Load More